Accedi o Registrati per consultare tutti i contenuti senza limitazioni. E' facile, veloce e gratuito!


Viale della Libertà
In cima al molo di Viareggio fine 1800
Piazza Puccini (già Marco Polo)
Panorama su Viareggio anni 20
Galleria Nettuno Viareggio
Molo Politeama e cantieri Ansaldo
Veliero nel Burlamacca


Viareggio com'era

... la storia della città ...

Benvenuto in questo piccolo angolo del Web dove il tempo non scorre: si è fermato a quando valori, abitudini e modi di vivere erano molto diversi dal caos odierno.
Viareggio era un paesello che viveva di pesca e turismo, si conoscevano tutti: dal menestrello al maestro d'ascia al lattaio. Lungo le strade polverose passava qualche carrozza, una soffice brezza di maestrale mischiava profumi di salmastro e pino marittimo tra le case in legno.
Quello che oggi sembrerebbe lo scenario di un film d'altri tempi era invece realtà, quotidianità... Buona visione.





   Accadde oggi




23.09.1902
Odonomastica:

Via Zanardelli

Già via della Pineta dalla prima metà dell’800 in quanto costeggiava, appunto, la pineta di ponente. Il 23 settembre 1902 venne intitolata al presidente del Consiglio Giuseppe Zanardelli, suscitando non pochi contrasti. Zanardelli morì circa un anno dopo.





P.S.: Chiunque voglia aiutarci può contribuire registrandosi e caricando le proprie foto, storie o biografie, oppure inviandole via e-mail a viareggiocomera@gmail.com.