Accedi o Registrati per consultare tutti i contenuti senza limitazioni. E' facile, veloce e gratuito!


Viale della Libertà
In cima al molo di Viareggio fine 1800
Piazza Puccini (già Marco Polo)
Panorama su Viareggio anni 20
Galleria Nettuno Viareggio
Molo Politeama e cantieri Ansaldo
Veliero nel Burlamacca


Viareggio com'era

... la storia della città ...

Benvenuto in questo piccolo angolo del Web dove il tempo non scorre: si è fermato a quando valori, abitudini e modi di vivere erano molto diversi dal caos odierno.
Viareggio era un paesello che viveva di pesca e turismo, si conoscevano tutti: dal menestrello al maestro d'ascia al lattaio. Lungo le strade polverose passava qualche carrozza, una soffice brezza di maestrale mischiava profumi di salmastro e pino marittimo tra le case in legno.
Quello che oggi sembrerebbe lo scenario di un film d'altri tempi era invece realtà, quotidianità... Buona visione.





   Accadde oggi




15.10.1900
Odonomastica:

Piazza Shelley

Poeta inglese ritrovato cadavere sulla spiaggia il 18 luglio 1822 (al tempo la spiaggia arrivava fino a questa piazza), Percy Bysshe Shelley naufragò mentre da Livorno navigava in direzione di Lerici sulla sua goletta "Ariel". Aveva appena trent’anni. Già piazza Paolina, il 30 settembre 1894 fu inaugurato il busto raffigurante il poeta, tutt’ora presente. La piazza venne poi intitolata a Shelley il 15 ottobre 1900, accompagnato da non poche proteste.





15.10.1871
Odonomastica:

Via Foscolo

Già via della Marina (o del Litorale), già via Nuova, già via della Caserma. Corredata da alberi ornamentali, fu intitolata al poeta il 15 ottobre 1871 e definitivamente completata nel 1884.





15.10.1871
Odonomastica:

Viale Manin

Il 15 ottobre del 1871 l’amministrazione comunale volle intitolare questa bellissima strada a ridosso del mare, al grande personaggio rinascimentale Daniele Manin. Dapprima terminava in piazza Mazzini, oltre vi erano i campi dei funari. Successivamente fu prolungato fino all’attuale via Vespucci.





15.10.1869
Odonomastica:

Via Cairoli

Già via del Cimitero dal 1803 (correva a fianco del vecchio camposanto viareggino), il 15 ottobre 1869 le autorità decisero di dedicare la strada ai fratelli Enrico e Giovanni Cairoli, patrioti di spicco.





15.10.1900
Odonomastica:

Via Galvani

Già via del Sole, è una delle arterie più antiche della città: risulta presente nella mappa urbana del 1748. Il 15 ottobre 1900 venne ribattezzata in onore del fisico e anatomista Luigi Galvani.





P.S.: Chiunque voglia aiutarci può contribuire registrandosi e caricando le proprie foto, storie o biografie, oppure inviandole via e-mail a viareggiocomera@gmail.com.