Accedi o Registrati per consultare tutti i contenuti senza limitazioni. E' facile, veloce e gratuito!

Home > Ricetta Pasta ai Sassi

I piatti della tradizione

 



Pasta ai Sassi


Pasta ai Sassi


Quando in passato succedeva di cadere in miseria, la gente di mare si ingegnava come meglio poteva per soddisfare i propri bisogni, soprattutto quelli primari come mangiare.

Un ingegnoso strattagemma per ottenere un piatto invitante era quello di cucinare la "pasta ai sassi": venivano prese in mare o tra gli scogli, alcune pietre e si mettevano nell'acqua di cottura, con tanto di incrostazioni di muschio, piccoli molluschi e crostacei.

Questo dava alla pasta un sapore di salsedine; si aggiungeva aglio, olio e quello che c'era, accontentandosi del solo profumo e sapore del mare.



Ingredienti


per 4 persone

  • 320g spaghetti spezzati
  • 1 o più sassi marini con incrostazioni di muschio, cozze, patelle ecc.
  • 2 pomodori rossi ben maturi
  • 200cc di vino bianco secco
  • 1 aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 ciuffetti di prezzemolo
  • pepe
  • sale

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti


Preparazione


Scottate i pomodori per 30 secondi in acqua bollente, versate 3 cucchiai di olio in un tegame e fatevi appassire a fuoco basso un aglio intero schiacciato, peperoncino, e uno dei ciuffetti di prezzemolo tritato.
Quando l’aglio accenna a colorarsi, versate il vino bianco secco e lasciatelo evaporare completamente.
Unite la polpa dei pomodori, salate con moderazione (i sassi sono salati) e fate insaporire per 5 minuti.

Aggiungete l’acqua necessaria per cuocere la pasta, il sasso e portate a bollore.
Cuocete per mezz’ora, dando alle pietre il tempo di rilasciare gli odori e i sapori del mare, mescolando di tanto in tanto.
Rimuovete i sassi: il sugo deve essere cotto ma non troppo ristretto.

Spezzettate gli spaghetti e metteteli a cuocere, dovrete ottenere una minestra piuttosto densa.
Pepate, cospargete con altro prezzemolo e servite ben caldo.