Accedi o Registrati per consultare tutti i contenuti senza limitazioni. E' facile, veloce e gratuito!

Home > Ricetta Frittata di cée

I piatti della tradizione

 



Frittata di cée


Anguille Cee


Nascono nel mar dei Sargassi, vengono portate fin qui dalla corrente. Essendo estremamente giovani, non hanno ancora sviluppato gli occhi.

Il 30 gennaio del 1707, ne viene (in parte) vietata la pesca, in quanto esemplari troppo giovani, quindi non ancora riprodotte.

L'8 giugno 1822 viene vietata la pesca anche nel periodo della cova.



Ingredienti


per 4 persone

  • 200g di cée
  • 4 uova
  • 2-3 foglie di salvia tritata
  • Scorza di arancia tritata
  • 100cc olio d'oliva extra vergine
  • Sale

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti


Prima della preparazione è consigliabile un’accurata pulitura per togliere "bava", pezzi di alga e piccoli fili d’erba. Ecco la procedura:
Coprire il tavolo con una tovaglia con al centro un piatto fondo in cui si versano, poche alla volta, le anguille.
Versare una goccia di aceto nel piatto e le anguille schizzerano via veloci e cadendo nella tovaglia e lasciando lo sporco sul fondo del piatto.
Una volta cadute sul tavolo, si puliscono le cèe dal muco cospargendole di farina gialla e strigliandole delicatamente con la tovaglia.
A questo punto le anguille cèe sono pronte per essere cucinate.


Preparazione


In una padella far rosolare appena le cée, con la scorza d'arancia e la salvia.

Sbattere le uova e versarle nella padella, salandole a piacere (se piace aggiungere del pepe).

Lasciar rapprendere le uova, girare la frittata e finire di cuocere.



Condividi "Frittata di cée" su Condividi su Facebook